MICHEL HARDYMichael F. Hardy
IL FONDATORE   |   DOCENTI   |   STAFF   |   COMITATO SCIENTIFICO   |   STAMPA   |   LETTERATURA

Tutti parlano di come il nuovo uomo e la nuova donna dovrebbe essere - psicologi, terapeuti, autori, letterati - senza però essere al corrente dei “consensi” empirici dei quali entrambi necessitano per “rinnovarsi”; si discute sulla coppia moderna, sull’emancipazione femminile, sulla legittimità del “mammo”, dei matrimoni gay o della stepchild-adoption, senza però conoscere i moti empirici nascosti che la rendono possibile o, qualora violassero le leggi empiriche, decretano il suo fallimento.

Michel Hardy non ha inventato nulla di nuovo né ha scoperto niente che fosse frutto del suo ingegno… e ciò nonostante ha provocato una piccola grande rivoluzione! Come già Newton aveva fatto con le leggi di gravità o Freud con la scoperta dell'inconscio, Il Magister viennese ha stravolto il modo d’intendere i canoni del femminile e del maschile. Non ha aggiunto nulla di suo, ma ha rivelato qualcosa che c’era già da sempre! Egli scopre i codici d’appartenenza dei generi, risalendo alle qualità empiriche maschili e femminili e i loro “permessi” naturali; egli riconosce il processo della metamorfosi empirica dell’uomo e della donna man mano che violano i loro codici, ridefinendo così le leggi tra i sessi.

Come in tutte le rivoluzioni di sistemi è difficile accettare un nuovo modo di intendere le cose, per questo motivo Michel Hardy è oggi un personaggio molto controverso… tanto contestato quanto osannato! Viennese di nascita e italiano d'adozione, viene definito un «eclettico» e un «poliglotta», ma sicuramente una delle personalità più carismatiche nell'ambito dell'evoluzione personale. Da trenta anni tiene seminari sulle tematiche dell’Approccio Empirico, soprattutto sull’integrazione maschile e femminile e sui diversi temi della Grammatica dell’Essere. Non è né psicologo né psicoterapeuta, tuttavia profondo conoscitore dell’anima umana. Hardy non utilizza un linguaggio psicologico bensì “metaforico”, ragione del forte impatto anche sui non addetti al lavoro. Innumerevoli sono le sue apparizioni televisive, interviste e pubblicazioni di cui di prossima uscita in Italia la donna YANG. Ha pubblicato vari testi in tedesco, tra cui Die Wut-Terapie (La Terapia della Rabbia), Die empiriche Ordnung (L'Ordine empirico) e Die Grammatik des Seins (La Grammatica dell’Essere), di cui un'anteprima della versione tradotta è scaricabile sulla pagina delle uscite in stampa di questo portale.

Laureato a Vienna, sua città natale, finisce gli studi con la qualifica di "Magister” Artium (titolo accademico austriaco) con indirizzo filosofico. E' un Counselor-Trainer riconosciuto FAIP-Counseling e possiede un folto curriculum di competenze e formazioni umanistiche e psicologiche. È considerato uno dei massimi esperti in materia di ‘rilascio emotivo’ e di lavoro sul potenziale umano.

                                                                                                                                               
© 2012 Centro Studi Michel Hardy - Tutti i diritti riservati ∫ Statuto Codice DeontologicoPRIVACYContatti